Intrattenimento

Cannes: Scamarcio, ‘troppi’ applausi volevo vedere l’Italia

CANNES, 12 LUG – La premiere di Tre Piani di Nanni Moretti al festival di Cannes ha coinciso con la finale degli europei di calcio, nello stesso giorno in cui l’Italia disputava a Wimbledon anche la finale di tennis con Matteo Berrettini. Undici minuti di applausi ci sono stati al termine della proiezione ufficiale al Grand Theatre Lumiere. Tutti felici meno uno, sia detto con ironia, “non finivano mai, erano interminabili, io invece non vedevo l’ora di uscire e scappare a vedere la partita”, dice con sincerità Riccardo Scamarcio, ‘sfidando’ Moretti e il suo rigore professionale. Ieri sera è stato avvistato che correva letteralmente sulla Croisette con la compagna inglese Angharad Wood, tenendo in mano i sandali di lei per fare prima. “Sono molto contento – risponde il regista ad una domanda sul match – purtroppo io non ho potuto seguire ero alla cena ufficiale”. L’appuntamento dopo la proiezione, finita intorno alle 21.30 era al Five Seas Hotel con cena e festa a seguire. Alcuni hanno disertato, come l’ad di Rai Cinema Paolo Del Brocco ‘bacchettato’ da Moretti, altri sono arrivati a coppa vinta, altri ancora come Margherita Buy intenta a guardare sul telefonino le fasi finali. “Nel pomeriggio – dice l’attrice, al quarto film di seguito con Moretti che l’ha definita la Meryl Streep italiana – ho seguito Berrettini, sono una grande appassionata di tennis, ma certo anche dell’Italia, abbiamo guardato i rigori sul telefonino, e poi fatto festa”. Anche Cannes ha festeggiato l’Italia con cori e caroselli di auto fino a notte inoltrata. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati