Intrattenimento

Cannes: Nanni Moretti, il mondo salvato dalle donne

CANNES, 11 LUG – La data a suo modo storica era già prevista: “4 anni fa già sapevo che domenica 11 luglio l’Italia si sarebbe battuta su Tre Piani: in ordine di tempo quello tennistico, cinematografico e quello calcistico”. Nanni Moretti, tra emozione e ironia, affronta il concorso del festival di Cannes, pronto a vedere con il pubblico degli oltre 2300 spettatori del Grand Theatre il suo Tre Piani congelato per oltre un anno per aspettare la premiere qui e l’apertura dei cinema. Ha fatto l’alba per controllare tutto, ha fatto alle 3 e mezzo di notte la prova tecnica in sala, alla fine scelto la musica per la Montee des Marches – Allegria scritta da Jovanotti per Gianni Morandi e ha trovato pure il tempo di montare un video sul suo account di Instagram ormai popolarissimo. Tre Piani, in sala dal 23 settembre con 01, è il suo primo film da un soggetto non suo. Storie che si incrociano, soprattutto in eventi drammatici che li mettono a confronto gli uni con gli altri. Le donne ne escono decisamente meglio “sono più aperte, più sane nelle reazioni ai fatti che accadono, più pronte a risolvere, a mediare, gli uomini invece – spiega Moretti – rimangono incistati, nelle loro rigidità, ossessioni, schematismi, inchiodati ai loro ruoli all’interno della famiglia. E poi le giovani generazioni, diverse dai padri per fortuna”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati