Intrattenimento

Addio alla leggenda del jazz Ellis Marsalis

(ANSA-AFP) – ROMA, 02 APR – Il mondo del jazz dice addio alla “leggenda” Ellis Marsalis, morto a 85 anni. “Con grande tristezza annuncio la morte di mio padre, Ellis Marsalis Jr., a causa delle complicazioni del coronavirus” ha annunciato suo figlio Branford, anche lui famoso musicista (sassofono), in una nota sul suo sito Web, aggiungendo che era stato ricoverato in ospedale sabato. “Era un gigante della musica e dell’insegnamento, ma un padre ancora più grande – ha detto Branford – e ha messo tutto ciò che aveva per permetterci di sviluppare il meglio di noi stessi”. Quattro su sei dei figli di Marcialis hanno seguito le orme del padre. L’altro figlio, il famoso trombettista e compositore Wynton Marsalis, ha pubblicato su Twitter foto di se stesso con suo padre, con l’epitaffio “Ellis Marsalis, 1934 – 2020. È morto come viveva: accettando la realtà”. Nato a New Orleans, centro del mondo jazz, nel novembre 1934, Ellis ha registrato con Cannonball e Nat Adderley, Marcus Roberts e Courtney Pine. Allo stesso tempo come mentore per i suoi figli, Wynton e Branford, che sono diventati due dei più famosi musicisti jazz, è stato coinvolto nel New Orleans Centre for Creative Arts, l’Università di New Orleans e la Xavier University della Louisiana. Il club di New York Jazz al Lincoln Center, di cui Wynton è direttore generale e artistico, ha dichiarato “di dire addio, con tristezza e cuore pesante a Ellis Marsalis, uno degli artisti e insegnanti di musica più famosi del suo tempo e di tutti i tempi “. (ANSA-AFP).
(ANSA)

Articoli correlati