Esteri

Yemen: inviato Usa, idea soluzione immediata non è realistica

ROMA, 03 DIC – “L’idea che ci potesse essere una soluzione immediata nel conflitto in Yemen non è realistica”. Lo ha detto Timothy Lenderking, l’inviato Usa per lo Yemen, nel suo intervento ai Med Dialogues, organizzati a Roma da Farnesina e Ispi in corso fino a domani. L’amministrazione Biden ritiene importante la risoluzione del conflitto perché ci sono “implicazioni per l’economia mondiale, la minaccia delle presenza di elementi di al Qaida e dell’Isis ovviamente e anche le guerre che coinvolgono le regioni interne. Tuttavia – ha aggiunto l’inviato – la priorità resta la questione della crisi umanitaria nel Paese. Dobbiamo assicurare che gli aiuti arrivino ai civili”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati