Esteri

Yemen: fonti, 80 uccisi in scontri a Marib

ROMA, 08 SET – Almeno 80 tra ribelli e soldati filo-governativi sono rimasti uccisi nella battaglia ancora in corso Marib, regione dello Yemen ricca di petrolio e ultima roccaforte del governo filo-saudita nel nord del Paese. Lo riferiscono fonti militari lealiste. “Sessanta ribelli Houthi sono stati uccisi, la maggior parte in attacchi aerei condotti nelle ultime 24 ore, mentre 18 soldati filo-governativi sono morti e decine sono rimasti feriti negli scontri delle ultime 48 ore”, ha detto un funzionario militare del governo. Il bilancio è stato confermato da altre fonti militari, mentre i ribelli riportano raramente i numeri delle vittime. Gli scontri tra il governo dello Yemen, che è sostenuto da una coalizione militare a guida saudita, e i ribelli houthi alleati dell’Iran si sono intensificati negli ultimi giorni a Marib, secondo il funzionario militare. I combattimenti e gli attacchi aerei si sono concentrati nel nord e nell’ovest del governatorato. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati