EsteriPrimo Piano

Xi Jinping a Roma, Mattarella: “Via della Seta è a doppio senso, anche sulle idee”

Xi: "Cina e Italia sono partner strategici con mutuo rispetto e fiducia"

Il presidente cinese Xi Jinping è arrivato al Quirinale per l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Xi, accompagnato dalla moglie, è stato ricevuto con gli onori militari nel cortile del Quirinale.
Al centro dei colloqui il memorandum sulla Via della Seta che sarà firmato domani. La Via della Seta “è una strada a doppio senso e lungo di essa devono transitare non solo commercio ma talenti, idee, conoscenze”, afferma il

Foto ANSA

presidente della Repubblica Sergio Mattarella al termine del colloquio. “La cooperazione tra Italia e Cina sarà confermata e rafforzata durante la visita così gradita del presidente Xi con intese commerciali”. “Il 2020 sarà l’anno culturale e del turismo tra Italia e Cina, a conferma dell’interesse che i due popoli nutrono uno per l’altro” ha dichiarato Mattarella.

“Alla luce del mandato italiano nel consiglio per i diritti umani dell’Onu – prosegue Mattarella – desidero auspicare che, in occasione della sessione del dialogo Ue-Cina sui diritti umani che si svolgerà a Bruxelles dopo quella che si è svolta a Pechino lo scorso luglio, si possa proseguire in un confronto costruttivo sui temi così rilevanti”.

Xi Jinping Mattarella Roma
Foto ANSA

“Ringrazio il presidente per l’accurata e squisita accoglienza: nonostante la distanza geografica, i due popoli nutrono da sempre una profonda amicizia”. Lo afferma il presidente cinese Xi Jinping nel corso delle dichiarazioni congiunte alla stampa con il presidente Sergio Mattarella. “Guardando il mondo ci ritroviamo avanti un cambiamento epocale, la Cina e l’Italia sono due importanti forze nel mondo per salvaguardare la pace e promuovere lo sviluppo. La Cina vuole lavorare con l’Italia per rilanciare lo spirito di equità, mutuo rispetto e giustizia”, ha sottolineato Xi Jinping.  “Cina e Italia sono partner strategici con mutuo rispetto e fiducia. Fra di noi non c’è nessun conflitto di interesse e sappiamo entrambi come rispettare le preoccupazioni della controparte”.

Tags

Articoli correlati