Esteri

Vaccini: in Serbia verso produzione cinese Sinopharm

(ANSAmed) – BELGRADO, 04 SET – La materia prima per la produzione del vaccino cinese Sinopharm in Serbia è giunta la notte scorsa a Belgrado. Come ha detto il ministro della sanità Zlatibor Loncar, che si è recato all’aeroporto unitamente all’ambasciatore cinese, signora Cen Bo, dalla Cina sono giunti anche esperti e specialisti che seguiranno l’intero processo di sperimentazione e inizio produzione, previsto per ottobre. Il programma è di produrre circa sei milioni di dosi entro la fine dell’anno, destinate ai bisogni sanitari della popolazione serba, e eventualmente anche ai Paesi della regione. Il 9 settembre è previsto l’avvio dei lavori di costruzione della fabbrica dove verrà prodotto il vaccino cinese. Il relativo accordo fra Serbia, Cina e rappresentanti degli Emirati arabi uniti è stato siglato il 12 luglio scorso. L’ambasciatore Cen Bo ha sottolineato che la Serbia sarà il primo Paese europeo a produrre il vaccino cinese, dopo essere stato anche il primo in Europa a somministrare il vaccino Sinopharm. La Serbia nei mesi scorsi ha avviato anche la produzione del vaccino russo Sputnik V. Entrambi i vaccini vengono somministrati nel Paese balcanico, unitamente a AstraZeneca e Pfizer-BioNTech. (ANSAmed).

(ANSA)

Articoli correlati