Esteri

Usa: nell’ovest degli Stati Uniti peggiore siccità dall’800 d.C.

ROMA, 16 FEB – L’ovest degli Stati Uniti sta vivendo la peggiore siccità dall’800 d.C, dai tempi dei Vichinghi e dei Maya, che ha visto soprattutto in California laghi, bacini idrici e fiumi scendere ai minimi storici. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Nature Climate Change basato sui dati degli anelli degli alberi e delle travi di legno conservate nei siti archeologici dei nativi americani. Si tratta, spiega lo studio, di una siccità che dura ormai da 22 anni, il periodo più lungo e più grave da 1200 anni. L’ultima volta che si era verificato un fenomeno del genere era stato il 1500 ma non era stato così grave. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati