EsteriPrimo Piano

USA lanciano cyberattacco contro Iran, colpito gruppo legato a petroliere Oman

L'attacco sarebbe stato autorizzato dallo stesso Donald Trump e lanciato il giorno in cui fermò i raid aerei

USA-Iran, il “New York Times” rivela che gli Stati Uniti hanno lanciato una cyber offensiva contro un gruppo di intelligence iraniano, che gli 007 USA credono sia responsabile dell’attacco alle petroliere nel Golfo dell’Oman. Il cyber attacco è avvenuto lo stesso giorno in cui il presidente americano Donald Trump ha fermato i raid aerei contro stazioni radar e batterie missilistiche in Iran.

Tre funzionari dell’Iran, rimasti nell’anonimato, hanno detto all’Associated Press che la cyber operazione ha disabilitato gli apparati informatici iraniani che controllano i sistemi missilistici. Sempre secondo quanto svelato dai funzionari, il cyberattacco sarebbe stato studiato per settimane e autorizzato dallo stesso Trump dopo lo stop ai raid aerei.

I cyberattacchi statunitensi non sarebbero gli unici avvenuti nelle ultime settimane, anche gli iraniani avrebbero agito contro le agenzie governative statunitensi e diversi settori economici subito dopo l’inizio delle tensioni tra Washington e Teheran. Non è chiaro se questi attacchi siano effettivamente riusciti a infiltrarsi nei sistemi informatici statunitensi.

Tags

Articoli correlati