Esteri

Usa, commissione 6/1: da Trump frodi per evitare sconfitta voto

WASHINGTON, 02 MAR – La Commissione della Camera americana che indaga sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio 2021 ha concluso che l’allora presidente Donald Trump e il suo entourage hanno cercato di “ostacolare in modo illegale il Congresso nel conteggio dei voti elettorali” e “hanno cospirato per frodare gli Stati Uniti”. Lo rivela Politico, precisando che i risultati dell’indagine sono stati inviati a una Corte federale. Secondo l’inchiesta, Trump ha infranto “diverse leggi cercando di impedire al Congresso di certificare la sua sconfitta”. Secondo la commissione che indaga sull’assalto del 6 gennaio, l’ex presidente Trump e il suo avvocato John Eastman facevano parte di una “cospirazione criminale” per ribaltare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020, vinte da Joe Biden. L’invio dei risultati dell’indagine a una Corte federale fa parte del tentativo della Commissione di aver accesso alle email dell’avvocato, che ha rivendicato il segreto professionale. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati