EsteriPolitica

USA 2020, Trump lancia la sua campagna elettorale dal Michigan

Il Presidente degli Stati Uniti fa il suo primo comizio dopo la fine delle indagini del Russiagate: "La grande bufala della collusione è morta"

La grande bufala della collusione è morta” e “i democratici dovrebbero chiedere scusa al popolo americano“: lo ha detto Donald Trump nel suo primo comizio dopo la fine delle indagini sul Russiagate, lanciando di fatto la sua campagna elettorale per la rielezione nel 2020. E lo ha fatto da Grand Rapids, in Michigan, un posto simbolico per il tycoon visto che proprio lì ci fu il suo ultimo comizio prima del trionfo del 2016. Fu proprio il Michigan, dove è stato il primo repubblicano ad imporsi dal 1984, uno dei tre Stati a regalargli la vittoria finale per soli 11 mila voti. Gli altri due furono la Pennsylvania e il Wisconsin. Il Russiagate – ha detto Trump ai suoi fan – “non è stato altro che uno sforzo scellerato per sovvertire disperatamente la nostra storica vittoria, ma ora l’illusione della collusione è svanita“. Durissimo l’attacco agli avversari, compreso chi nell’Fbi o nel Dipartimento di giustizia per Trump ha alimentato due anni di caccia alle streghe”. (ANSA)

Tags

Articoli correlati