EsteriPrimo Piano

Ursula von der Leyen è la nuova presidente della Commissione europea

L'ex ministro della Difesa tedesca ce l'ha fatta per un soffio

La nuova presidente della Commissione europea sarà la tedesca Ursula von der Leyen, che sarà anche la prima donna a rivestire questo ruolo.

Il Parlamento europeo l’ha eletta ieri per un soffio: la soglia della maggioranza assoluta era infatti di 374 voti, quelli a suo favore sono stati 383. Nove voti che hanno fatto la differenza. Decisivi a suo favore sono stati i 14 eurodeputati del M5S, non organici alla maggioranza a Strasburgo, senza i quali le sarebbe mancato il quorum necessario di 374 voti. Al sì dei pentastellati si è contrapposto il no della Lega, con i partiti di governo in Italia che si sono quindi spaccati. A favore di Ursula si è espresso lo schieramento delle forze pro-europee rappresentato dal gruppo dei Popolari, di cui fa parte la tedesca, dai Socialisti e democratici e da Renew Europe, i liberal-centristi di Macron, ma in maniera tutt’altro che compatta. Tra i tre gruppi sono infatti mancati oltre una settantina di europarlamentari, tra schede bianche e franchi tiratori, che hanno cercato di impallinare la candidata.

Tags

Articoli correlati