Esteri

Un morto negli attacchi dell’Iran nel Kurdistan iracheno

ERBIL, 21 NOV – Un membro dei peshmerga, le forze armate del Kurdistan iracheno, è rimasto ucciso in seguito agli attacchi lanciati nella notte dall’Iran contro basi legate al Partito Democratico del Kurdistan (Pdki) in varie zone, tra cui Erbil e Sulaymaniyah. “Questi indiscriminati attacchi arrivano in un momento in cui il regime terrorista in Iran non è in grado di fermare le dimostrazioni in corso nel Kurdistan (iraniano)”, ha fatto sapere il Pdki, in riferimento alle proteste in corso da oltre due mesi in Iran, che interessano anche la provincia curda nel Paese, dopo la morte della 22enne di origine curda Mahsa Amini, presa in custodia perché non portava il velo in modo corretto.” In continuità con le misure adottate dall’Iran per affrontare i gruppi separatisti e terroristici curdi nel nord dell’Iraq, al confine con l’ovest dell’Iran, le forze di terra delle Guardie Rivoluzionarie hanno iniziato un nuovo ciclo di attacchi alle loro basi rimanenti questa mattina presto e hanno inflitto pesanti perdite ai terroristi”, ha reso noto un comunicato delle Guardie Rivoluzionarie citato dalla TV di Stato. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati