Esteri

Ue, nostro incaricato affari fermato a Minsk, inaccettabile

BRUXELLES, 08 SET – L’incaricato d’affari europeo a Minsk è stato fermato dalla polizia per due ore dopo essere uscito dal tribunale in cui si teneva a porte chiuse un processo contro dieci attivisti politici. Lo fa sapere un portavoce della Commissione Europea. “Si tratta di una seria e inaccettabile violazione della convenzione di Ginevra”, ha dichiarato notando che l’incaricato d’affari bielorusso è stato convocato a Bruxelles per una richiesta di spiegazioni e una nota di protesta. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati