Esteri

Ue, ‘decreto Ong? Rispettare sempre leggi internazionali’

BRUXELLES, 05 GEN – “Non spetta all’Ue guardare nello specifico il contenuto di questo decreto. Indipendentemente da cosa l’Italia stia facendo tramite un decreto, I Paesi membri devono rispettare la legge internazionale e la legge del mare”. Lo ha sottolineato la portavoce della Commissione Ue, Anitta Hipper rispondendo nel corso del briefing quotidiano ad una domanda sulla protesta delle Ong nei riguardi del decreto approvato dal governo italiano. “Salvare vite in mare è un obbligo morale e legale”, ha aggiunto. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati