Esteri

Ucraina: Cina chiede de-escalation e sollecita il dialogo

PECHINO, 10 OTT – La Cina chiede una de-escalation in Ucraina dopo le decine di esplosioni che hanno scosso diverse città, tra cui Kiev, come apparente ritorsione di Mosca alle esplosioni sul ponte che collega la Crimea alla Russia. “Speriamo che la situazione possa allentarsi il prima possibile”, ha commentato la portavoce del ministero degli Esteri Mao Ning, nel briefing quotidiano. Pechino “sostiene sempre il rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale di tutti i Paesi e delle legittime preoccupazioni in materia di sicurezza che devono essere prese sul serio”, auspicando che “tutte le parti risolvano le loro divergenze con il dialogo”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati