Esteri

Turchia: rilasciato il musicista siriano Omar Souleyman

(ANSA-AFP) – ISTANBUL, 19 NOV – È stato rilasciato il musicista siriano Omar Souleyman arrestato mercoledì con l’accusa di “propaganda terroristica” a favore del gruppo armato curdo Pkk. Lo ha fatto sapere ad Afp l’avvocato dell’artista Resit Tuna affermando che Souleyman è stato scarcerato alle 10:00 ora locale mentre la prefettura di Sanliurfa, dove il musicista era stato arrestato, non ha ancora confermato il rilascio. Dopo la cattura, ieri Omar Souleyman era stato interrogato e poi trasferito in un campo per rifugiati nei pressi del confine con la Siria per ordine del prefetto che ne aveva chiesto la deportazione. Originario del nord della Siria, Omar Souleyman ha lasciato il Paese dopo l’inizio della guerra civile nel 2011 per trasferirsi in Turchia dove ha costruito una carriera musicale di successo. Dopo aver iniziato come cantante part time per feste di matrimonio nella Siria degli anni ’90, Souleyman è arrivato a esibirsi nei più importanti festival internazionali proponendo una miscela di suoni tradizionali siriani e musica elettronica. La fama lo ha portato a collaborare con nomi importanti della scena musicale come l’islandese Bjork. Con l’accusa di “propaganda terroristica”, l’artista è stato catturato mercoledì in un raid delle squadre dell’antiterrorismo a Sanliurfa, città del sudest della Turchia dove possiede una panetteria. Secondo media turchi, le accuse si baserebbero su dichiarazioni a favore del leader del Pkk Abdullah Ocalan che Omar Souleyman avrebbe rilasciato in passato in Germania. (ANSA-AFP).
(ANSA)

Articoli correlati