Esteri

Turchia, ‘i nostri droni sono i più esportati al mondo’

ISTANBUL, 01 SET – I droni da combattimento di produzione turca ‘Bayraktar TB2’ sono i più esportati al mondo. Lo ha affermato ad Anadolu Haluk Bayraktar, amministratore delegato della compagnia Baykar che li produce, aggiungendo che la quota delle esportazioni nelle esportazioni dell’azienda è arrivata al 98%. Ad oggi, sono stati prodotti più di 400 ‘Bayraktar TB2’ e 20 esemplari di un altro modello denominato ‘Bayraktar Akinci’. L’azienda attualmente ha la capacità di produrre 200 ‘Bayraktar TB2’ all’anno ma punta a portare la produzione a 500 l’anno prossimo. “Stiamo cercando di aumentare la capacità di produzione attraverso grandi investimenti ogni anno”, ha affermato Bayraktar. Secondo la stampa turca, il numero dei Paesi dove i droni sono esportati è arrivato a 24. Tra questi, l’Ucraina che ha acquistato droni dalla Turchia già prima del conflitto con la Russia e ha continuato a farlo anche dopo l’inizio delle ostilità a fine febbraio. Lo scorso anno, la Polonia era diventata il primo membro della Nato e dell’Unione europea ad annunciare l’intenzione di acquistare i droni dalla Turchia e, secondo la stampa balcanica, anche la Romania ha manifestato l’intenzione di acquistarne. Baykar è un’azienda privata turco fondata nel 1986. Per anni impegnata nel settore automobilistico, nel 2005 fu presentato il primo prototipo di drone. Il direttore tecnico Selcuk Bayraktar, fratello dell’amministratore delegato Haluk, è il genero del presidente turco Recep Tayyip Erdogan. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati