Esteri

Turchia, espulsa una giornalista olandese

Secondo Ankara la reporter era una "minaccia per la sicurezza nazionale"

La giornalista olandese Ans Boersma, corrispondente per il giornale economico Het Financieele Dagblad, è stata espulsa ieri dalla Turchia. Le autorità di Ankara hanno ricevuto una segnalazione dall’intelligence di Amsterdam per sospetti “legami con un’organizzazione terroristica”. “L’Olanda ha detto alla Turchia che la reporter aveva legami con Jabhat al-Nusra” (gruppo qaedista), ha spiegato il Direttore dell’ufficio per la comunicazione della Presidenza turca, Fahrettin Altun, sostenendo di aver quindi preso “una misura precauzionale”. La procura olandese ha confermato che la cronista è indagata, ma non per terrorismo. Ha inoltre ammesso di aver chiesto informazioni nei suoi riguardi alle autorità di Ankara, ma di non averne sollecitato l’espulsione. “Sei una minaccia per la sicurezza nazionale”: è questa l’unica motivazione, informale, data ieri alla giornalista al momento del fermo.

Tags

Articoli correlati