Esteri

“Trump mi disse di mentire”: la testimonianza del suo ex avvocato

Cohen e Trump mentirono sui negoziati per la Trump Tower a Mosca

Donald Trump spinse Michael Cohen a mentire sul progetto di una Trump Tower a Mosca, progetto che andò avanti anche durante la campagna elettorale del 2016. Lo racconta l’ex legale del presidente al Congresso sottolineando come non fu un ordine esplicito: “Io stavo negoziando per lui in Russia, ma lui mi guardò negli occhi e mi disse che non c’era alcun business in Russia. Poi andò fuori e mentì agli americani affermando la stessa cosa. In questo modo stava dicendo anche a me di mentire”.

Al Congresso, l’ex avvocato di Trump ha rivelato anche che il presidente sapeva in anticipo che Wikileaks era in possesso di e-mail piratate potenzialmente dannose per l’allora rivale Hillary Clinton, e che le avrebbe pubblicate.

Tags

Articoli correlati