CronacaEsteri

Trump, furia su Messico. Dazi per bloccare immigrazione. Minaccia a Regno Unito

Il presidente Trump annuncia che i dazi aumenteranno gradualmente fino a quando il Messico non fermerà il flusso irregolare

Donald Trump, furia su Messico e Regno Unito. Gli Stati Uniti a partire dal 10 giugno applicheranno dazi del 5% sulle importazioni dal Messico e rimarranno in vigore fino a quando non si fermerà il flusso di migranti. Ad annunciarlo è il presidente USA, il quale precisa che i dazi saliranno gradualmente fino a quando il problema dell’immigrazione illegale non verrà risolto.

“I dazi resteranno al 25% fino a che e a meno che il Messico non fermerà il flusso di immigrati illegali”, afferma Trump. “Abbiamo fiducia nel fatto che il Messico – dice Trump – agirà rapidamente per aiutare gli Usa a mettere fine a questo problema pericoloso. Noi siamo stati buoni col Messico per molti anni, ora chiediamo che faccia la sua parte per fermare l’uso del suo territorio come mezzo per l’immigrazione illegale nel nostro”.

Ma non è finita qui perché Trump si appresta anche a minacciare il Regno Unito sulla questione Huawei, come riportato dal “Financial Times” che cita alcune fonti. Gli Stati Uniti infatti sono pronti a limitare la condivisione di intelligence se il governo britannico permetterà a Huawei di mettere mano su parte della rete 5G del Paese.

Tags

Articoli correlati