Esteri

Trump: battaglia voto a Corte suprema

WASHINGTON, 5 NOV – “La controversia legale sulle elezioni finirà alla Corte suprema”, ha ribadito il presidente americano in carica Donald Trump dopo aver denunciato (senza fornire prove) che ci sono state “varie irregolarità allarmanti” e che osservatori repubblicani si sono visti negare l’accesso ai seggi di Philadelphia e Detroit. “Il nostro obiettivo è proteggere l’integrità delle elezioni, non consentiremo che ce le rubino, che i nostri elettori siano silenziati”, ha aggiunto. “Se si contano i voti legali vinto facilmente”, si è spinto ad affermare Trump. E il network tv che comprende Abc, Cbs e Msnbc ha interrotto la trasmissione del discorso. L’anchor Brian Williams ha fatto anche un commento imbarazzante per il tycoon: “Ci troviamo ancora nella posizione inusuale non solo di interrompere il presidente degli Usa, ma anche di correggerlo”.
(ANSA)

Articoli correlati