Esteri

Time: i giornalisti in pericolo sono le Persone dell’Anno

Il celebre settimanale dedica la copertina a Jamal Khashoggi e a tutti i giornalisti in pericolo, "guardiani" dell'informazion

Le Persone dell’Anno di Time sono i giornalisti in pericolo. La rivista statunitense li definisce come i “Guardiani”, i custodi della vera informazione. A loro, il Time ha dedicato la copertina di fine anno, che con la Nbc il settimanale ha annunciato nel corso del programma Today.

Sono quattro le copertine della rivista dedicate ai giornalisti. Una a Jamal Khashoggi, l’editorialista saudita del Washington Post ucciso a Istanbul, una alla redazione della Capital Gazette di Annapolis, nel Maryland, una a due giornalisti della Reuters che, in Myanmar, sono stati condannati a 7 anni di carcere per aver documentato le violenze subite dalla minoranza Rohingya, e l’ultima a Maria Ressa, giornalista filippina alla guida del sito Rappler, preso di mira dal presidente Duterte.

“Studiando le scelte per il 2018 ci è apparso chiaramente che la manipolazione e l’abuso della verità sono stati il comune denominatore di tante delle più grandi storie dell’anno”, ha spiegato il direttore della rivista Edward Felsenthal.

Redatto da Valeria Capettini

Tags

Articoli correlati