Esteri

Tass, Kosovo rinvia di un mese divieto documenti serbi

ROMA, 01 AGO – Il governo del Kosovo ha rinviato di un mese, fino al primo settembre, il divieto dell’uso di documenti serbi nelle regioni del nord a maggioranza serba, secondo quanto riferisce l’agenzia russa Tass. L’annuncio del divieto, che doveva entrare in vigore oggi, ha scatenato violente reazioni dei serbi del Kosovo e riacceso pericolosamente le tensioni tra Pristina e Belgrado. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati