CronacaEsteri

Soldato ucciso in Cisgiordania, Jihad islamica “si felicita”. L’annuncio di Netanyahu

Il premier israeliano lancia un minaccioso appello dopo l'assassinio del soldato

Soldato ucciso in Cisgiordania, la Jihad islamica “si felicita” dell’assassinio del giovane soldato israeliano accoltellato in Cisgiordania. Lo ha riferito a Gaza il portavoce dell’organizzazione, Daud Shihab. Secondo alcune voci ancora non confermate, inizialmente gli assalitori volevano rapire il soldato per scambiarlo con detenuti palestinesi. La Jihad islamica ha affermato che “si è trattato di una operazione ardita” che costituisce un messaggio di incoraggiamento “per i palestinesi prigionieri di Israele”.

Intanto è caccia all’uomo dopo l’uccisione del soldato, con il premier israeliano Benyamin Netanyahu che in un comunicato lancia un serio e temibile avvertimento: “Le forze di sicurezza sono impegnate adesso in una caccia per catturare il bieco terrorista e regolare i conti”.

Tags

Articoli correlati