Esteri

Siria, Usa sospettano che Assad usi armi chimiche

Nuovo fronte di scontro in Medio Oriente dopo l'Iran

Gli Stati Uniti sospettano che il regime di Assad abbia nuovamente usato armi chimiche in Siria. E si dicono pronti, insieme agli alleati, a “rispondere rapidamente e in modo appropriato”. Un’eventualità che apre per Donald Trump un nuovo fronte di scontro in Medio Oriente dopo l’Iran. Su Teheran il capo del Pentagono ad interim, Pat Shanahan, ha cercato di smorzare i toni: le azioni prese sono un “deterrente, non vogliamo un’escalation della situazione, non sono guerra”. “Gli Stati Uniti continuano a monitorare da vicino le operazioni del regime di Assad nel nord ovest della Siria, incluse le indicazioni di un nuovo uso di armi chimiche da parte del regime” afferma il portavoce del Dipartimento di Stato, Morgan Ortagus. (ANSA)

Tags

Articoli correlati