Esteri

Siria: raid aerei Usa contro gruppi sostenuti da Iran

BEIRUT, 24 AGO – Il presidente americano Joe Biden ha ordinato ieri raid aerei contro gruppi sostenuti dall’Iran in Siria, poco più di una settimana dopo un attacco missilistico ad una base militare nel nord-est del Paese che ospita truppe statunitensi. Lo riporta la Cnn. Gli attacchi condotti dall’esercito Usa hanno preso di mira i gruppi sostenuti dall’Iran a Deir Ezzor, ha reso noto il Comando centrale degli Stati Uniti (Centcom). Durante gli attacchi sono state colpite “infrastrutture utilizzate da gruppi affiliati al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche dell’Iran”, ha dichiarato il Colonnello Joe Buccino, portavoce del Centcom. L’attacco fa seguito a tre raid aerei compiuti nei giorni scorsi da milizie filo-iraniane in Siria contro la base militare Usa di Tanf, al confine con Iraq e Giordania. Secondo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, negli attacchi di questa notte – avvenuti intorno alle 4.00 locali (le 3.00 in Italia) – sono stati uccisi sei miliziani, di nazionalità siriana e stranieri. Sono stati colpiti, sempre secondo l’Osservatorio, due depositi di armi di milizie filo-iraniane: una di queste è composta da combattenti del tristemente noto battaglione ‘Fatimidi’, composto da jihadisti sciiti arruolati dall’Iran in Afghanistan. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati