Esteri

Russia: nuove accuse per Navalny, frode e oltraggio a Corte

ROMA, 03 FEB – La Procura ha depositato presso un tribunale di Mosca un nuovo fascicolo contro l’oppositore Alexei Navalny, accusandolo di frode e oltraggio alla Corte. Imputazioni che, secondo il suo avvocato Olga Mikhailova, citata dal sito di notizie Doshd, potrebbero costargli altre condanne per un totale fino a 10 anni di reclusione. Navalny sta già scontando dal gennaio del 2021 una condanna a 2 anni e 5 mesi per altre accuse di frode che lui e i suoi sostenitori giudicano false. Fonti del tribunale di Lefortovo hanno detto all’agenzia Ria Novosti che ora contro Navalny è stata depositata un’accusa di frode, ipotizzando che abbia utilizzato per scopi personali fondi donati per i suoi progetti. L’imputazione di oltraggio alla Corte si riferisce invece alle ripetute contestazioni di Navalny contro la giudice Vera Akimova, da lui accusata di essere parziale, durante un processo lo scorso anno per insulti ad un veterano della Seconda guerra mondiale. Alla fine Navalny fu condannato ad una multa. Una data per l’inizio del nuovo processo non è ancora stata fissata. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati