Esteri

Rsf denuncia crimini di guerra contro giornalisti in Ucraina

PARIGI, 17 MAR – Reporters sans frontières (RSF) ha segnalato alla Corte Penale Internazionale (CPI) dei crimini di guerra perpetrati contro i giornalisti in Ucraina. “L’informazione non può venire considerata come un obiettivo militare”, avverte l’Ong francese attiva nella difesa della libertà di stampa nel mondo, secondo cui i reporter sul terreno in Ucraina sono oggetto di “attacchi deliberati” da parte dei militari russi. Dall’inizo del conflitto, cinque giornalisti, cameramen e fotografi sono stati uccisi in Ucraina e diversi altri sono rimasti feriti. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati