Esteri

Putin e Macron, tacciano le armi in Nagorno Karabakh

MOSCA, 01 OTT – Il presidente russo Vladimir Putin e il francese Emmanuel Macron hanno chiesto una sospensione “totale” dei combattimenti in Nagorno-Karabakh e si sono detti pronti a intensificare gli sforzi diplomatici per aiutare a risolvere il conflitto. Lo riferisce il Cremlino, dopo un colloquio telefonico tra i due leader. Tra i temi affrontati, anche la situazione in Bielorussia, sulla quale Putin ha ribadito al presidente francese che “qualsiasi tentativo di interferire negli affari di un Paese sovrano è inaccettabile”. La conversazione è avvenuta dopo l’incontro a Vilnius tra il presidente francese e il leader dell’opposizione bielorussa, Svetlana Tikhanovskaïa. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati