Esteri

Polonia: Tusk torna alla guida del suo partito

VARSAVIA, 03 LUG – Donald Tusk, già presidente del Consiglio europeo (2014 -2019) ha ripreso oggi la guida del suo partito polacco d’origine Piattaforma civica (Po) che dal 2015 è il maggiore partito di opposizione. “Sono tornato per sconfiggere il male provocato alla Polonia dal governo di Kaczynski” ha detto Tusk, 64 anni, nel discorso emozionato, pronunciato all’inizio della convenzione di Po oggi a Varsavia. Ex presidente di Europa unita ha criticato il partito Diritto e giustizia (Pis) per indebolimento della posizione internazionale di Polonia, in particolare per i conflitti con i paesi confinanti e con l’intera Unione europea. Secondo lui Kaczynski da anni sta per realizzare “l’agenda russa” per l’Europa e conduce il paese verso le zone di vari rischi. “Avete con chi perdere, noi andiamo per vincere di nuovo” ha ammonito Tusk rievocando le prossime elezioni politiche previste fra circa due anni e mezzo. Alla guida del Po Tusk sostituisce l’attuale presidente Borys Budka, che ha dato le dimissioni. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati