PoliticaPrimo Piano

Stretta di mano tra Putin e Kim, inizia il vertice a Vladivostok

Putin: "Russia sostiene gli sforzi di Kim per cercare di migliorare i rapporti con gli Usa"

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-un si sono stretti la mano all’inizio del loro incontro a Vladivostok, in Russia. Al centro dei colloqui si prevede che ci sia la questione nucleare nordcoreana. Il faccia a faccia a Vladivostok è il primo evento internazionale di Kim di alto livello dal vertice di Hanoi di fine febbraio con Donald Trump, fallito per il mancato compromesso tra allentamento delle sanzioni e denuclearizzazione.

All’inizio del vertice Putin ha affermato che la Russia sostiene e apprezza gli sforzi del leader nordcoreano Kim Jong-un per cercare di migliorare i rapporti con gli Stati Uniti. Secondo Putin, la visita di Kim servirà a Mosca e Pyongyang per capire come trovare una soluzione alla questione nucleare nordcoreana e per sviluppare i rapporti bilaterali.

“La situazione nella penisola coreana è di grande interesse per l’intera comunità internazionale. Spero che i nostri colloqui diverranno un importante evento per valutare assieme la situazione e scambiare opinioni” ha detto il leader nordcoreano Kim Jong-un. Lo riporta la Tass. “Mi auguro – ha aggiunto – che il nostro incontro sia utile per approfondire e sviluppare le relazioni tradizionalmente amichevoli e ben radicate tra la Corea del Nord e la Russia”.

Tags

Articoli correlati