PoliticaPrimo Piano

Pensioni d’oro per chi lascia la Commissione Ue: le cifre

A Juncker spettano 22 mila euro, alla Mogherini 20 mila

Pensioni d’oro per chi lascia la Commissione Ue: circa 20 mila euro al mese senza contare l’indennità di transizione. Secondo un’inchiesta fatta dal Fatto Quotidiano, il presidente uscente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, guadagnerà 22mila euro al mese. Il suo stipendio era di 27mila euro (il 138% in più rispetto allo stipendio del funzionario Ue più alto in grado). Lo segue l’Alto rappresentante degli Affari Esteri, Federica Mogherini, che intascherà 20mila euro (l’attuale stipendio è di 22mila).

Non è tutto. Oltre a queste pensioni d’oro verrà data anche l’indennità di transizione: una somma calcolata sul 40-65% dello stipendio e che dura 24 mesi. Questa viene recepita anche dagli eurodeputati che vanno in pensione e che durante la legislatura guadagnano intorno ai 9mila euro al mese.

Tags

Articoli correlati