Politica

Lega-M5s, disegno di legge sul nuovo codice della strada

Parcheggi 'rosa" e cambiamenti per i ciclisti: ecco tutte le novità

Lega e M5s stanno discutendo il disegno di legge del nuovo codice della strada in Commissione Trasporti alla Camera: i cambiamenti riguarderanno soprattutto i ciclisti.

Innanzitutto avranno la precedenza agli incroci o davanti ai semafori, così da non essere costretti ad accodarsi alle auto incolonnate inspirando smog: il nuovo codice prevede infatti un apposito spazio, con i comuni che dovranno indicare una doppia linea per le biciclette davanti a semafori e stop. I ciclisti potranno inoltre andare contromano nei centri abitati dove il limite di velocità è di 30 km/h, indipendentemente dalla larghezza della carreggiata, ma dovranno comunque essere i sindaci ad emanare un’ordinanza e dovrà esserci un pannello per segnalare il tutto.

I ciclisti potranno anche circolare nelle corsie ora riservate esclusivamente ai taxi e agli autobus e di parcheggiare in aree adibite dal comune, altrimenti sui marciapiedi e all’interno delle zone pedonali. Alcuni emendamenti prevedono inoltre l’obbligatorietà dell’utilizzo del casco e degli incentivi per l’acquisto.

Attualmente in Commissione sono in corso le audizioni e il testo di legge – portato avanti da Scagliusi per M5s, Capitanio e Morelli per la Lega -, non è blindato. Il testo prevede parcheggi ‘rosa’ riservati alle donne in gravidanza, lo stop al fumo e all’utilizzo dei telefonini alla guisa, l’aumento dei provvedimenti per chi trasgredisce e dei limiti sulle autostrade a tre corsie, probabilmente elevato a 150 km/h.

Per quanto riguarda i motociclisti in Commissione si stanno confrontando sulla possibilità di inserire l’obbligatorietà di un abbigliamento tecnico di sicurezza, mentre le moto elettriche potranno circolare in autostrada. Skate, monopattini e hoverboard, con il nuovo disegno di leggo firmato Lega-M5s, entreranno per la prima volta a far parte del codice della strada.

Tags

Articoli correlati