Politica

Immigrazione, la frase di un funzionario dell’amministrazione Trump sta facendo molto discutere

Ha suscitato molte polemiche la dichiarazione di un alto funzionario dell’amministrazione Trump che ieri sera ha parlato di immigrazione, affermando che la celebre scritta sulla Statua della Libertà riguarda solo «persone provenienti dall’Europa» e che l’America sta cercando di accogliere migranti «che possano stare in piedi da soli».
Le dichiarazioni di Ken Cuccinelli, direttore dell’agenzia Us Citizenship and Immigration Services (Uscis), sono arrivate il giorno dopo che l’amministrazione Trump ha annunciato che avrebbe cercato di negare le  green card ai migranti che cercano Medicaid, buoni alimentari, buoni per alloggi o altre forme di assistenza pubblica.
La mossa e le parole di Cuccinelli hanno provocato una protesta dei democratici e dei sostenitori dell’immigrazione che hanno affermato come la politica favorirà gli immigrati più ricchi e svantaggerà quelli dei paesi più poveri dell’America Latina e dell’Africa.

La scritta alla base della Statua della Libertà

Sul suo piedistallo del celebre monumento è incisa una frase, un sonetto intitolato The New Colossus. Lo scrisse la poetessa statunitense Emma Lazarus, dando vita a un inno alla libertà e ad una vita dignitosa, un anno dopo aver fatto visita ai quartieri di quarantena degli immigrati nel porto di New York.

Tenetevi, o antiche terre, la vostra vana pompa – grida essa [la statua] con le silenti labbra – Datemi i vostri stanchi, i vostri poveri, le vostre masse infreddolite desiderose di respirare liberi, i rifiuti miserabili delle vostre coste affollate. Mandatemi loro, i senzatetto, gli scossi dalle tempeste e io solleverò la mia fiaccola accanto alla porta dorata.

Tags

Articoli correlati