Politica

Gli Stati Uniti vogliono vendere armi a Taiwan

Serve ancora l'ok del Congresso. La mossa destinata a irritare la Cina

Gli Usa sono sempre più vicini a vendere armi a Taiwan. Il Dipartimento di Stato degli Usa ha approvato la potenziale vendita a Taiwan di armamenti per 2,2 miliardi di dollari.
L’annuncio è destinato ad irritare la Cina, che considera Taiwan parte del suo territorio e ha precedentemente espresso “serie preoccupazioni” sulla possibile vendita.
Il Congresso è stato informato del potenziale accordo, che includerebbe 108 carri armati Abrams e circa 250 missili Stinger. I legislatori statunitensi hanno 30 giorni di tempo per opporsi alla vendita, ma è improbabile che lo facciano.

Tags

Articoli correlati