Esteri

Parlamento non indaga su re Juan Carlos

MADRID, 10 MAR – Il parlamento spagnolo ha deciso oggi che non condurrà un’indagine sul presunto riciclaggio di denaro da parte dell’ex re Juan Carlos. L’indagine era stata richiesta dal partito Podemos, ma un organo esecutivo “non ha accettato la richiesta di creare una commissione investigativa”, ha detto una fonte del parlamento. Una settimana fa, il quotidiano Tribune de Geneve aveva scritto che nel 2008 Juan Carlos avrebbe ricevuto circa 88 milioni di euro dal re saudita Abdullah tramite il conto svizzero di un’entità quotata a Panama. Secondo lo stesso giornale, inoltre, nel 2012, il re avrebbe donato 65 milioni di dollari alla sua ex amante, Corinna zu Sayn-Wittgenstein. Il giornale ha quindi scritto, citando fonti vicine alla vicenda, che tali transazioni sono al centro di un’indagine avviata nel 2018 a Ginevra per “sospetto riciclaggio di denaro”. Juan Carlos, 82 anni, ha perso la sua immunità dopo aver ceduto il trono a suo figlio, Felipe, nel giugno 2014, dopo un regno di 39 anni.
(ANSA)

Articoli correlati