Esteri

Parigi, l’accoltellatore aveva avuto delle visioni

Secondo i colleghi l'uomo "non veniva presa sul serio" sul posto di lavoro.

Emergono nuovi dettagli su Michael Harpon, l’impiegato della questura di Parigi che ieri ha ucciso 4 poliziotti accoltellandoli. L’uomo aveva “avuto delle visioni e udito delle voci” la notte precedente. Lo ha affermato la moglie, interrogata dagli inquirenti e tuttora in stato di fermo, secondo quanto riferisce la radio France Info. La donna ha detto che il marito aveva pronunciato frasi “confuse”. Varie testimonianze di colleghi parlano di una persona che spesso “non veniva presa sul serio” sul posto di lavoro.

Tags

Articoli correlati