Esteri

Oxfam, in Africa 6 persone al minuto muoiono di fame

ROMA, 02 FEB – In questo momento in Africa una persona su 5 soffre di denutrizione e 93 milioni di persone in 36 Paesi stanno rimanendo letteralmente senza cibo. Lo rileva in una nota Oxfam,, aggiungendo che i più colpiti sono donne e bambini. Nella regione sub-sahariana un bambino muore per fame ogni 30 secondi, mentre 2 donne su 5 (in età fertile) soffrono di anemia per carenza di cibo, aggiunge Oxfam sottolineando che i prezzi dei beni alimentari in tutto il continente sono schizzati alle stelle. Oxfam lancia l’allarme alla vigilia del summit dei leader dell’Unione Africana del 5 e 6 febbraio sull’emergenza alimentare, in programma ad Addis Abeba e in vista del vertice con i leader Ue sulla crisi, in programma il 17 e 18 febbraio a Bruxelles. “Nel 2020 il 60% della popolazione africana – quasi 800 milioni di persone – ha sofferto di insicurezza alimentare: 90 milioni di persone in più rispetto all’anno precedente. Crisi climatica, pandemia e guerre alimentano la fame che ogni minuto causa la morte di 6 persone e richiedono una risposta urgente da parte dei leader africani”, ha detto Francesco Petrelli, policy advisor per la sicurezza alimentare di Oxfam Italia. Ben 20 Paesi africani in questo momento sono attraversati da violenza e conflitti, con 7 colpi di stato che si sono verificati solo nell’ultimo anno. La siccità ha decimato migliaia di ettari di raccolti e ucciso il bestiame, ossia tolto a milioni di persone la loro fonte primaria di reddito e sostentamento. Alla vigilia del summit dell’Unione Africana, Oxfam chiede perciò ai leader il raggiungimento degli obiettivi stabiliti nella Dichiarazione di Malabo del 2014 per dimezzare la povertà, un impegno concreto per la risoluzione non violenta dei conflitti, l’adozione e ratifica del Protocollo della “Carta africana sui diritti dei cittadini alla protezione e alla sicurezza sociale”, di agire con determinazione affinché il tema della sicurezza alimentare sia messo al centro dell’Agenda del prossimo summit UE-OUA del 17 e 18 febbraio a Bruxelles. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati