Esteri

L’appello di Open Arms: nel Mediterraneo muoiono 8 persone al giorno, “lasciateci tornare in mare”

La nave della ong Open Arms è bloccata nei porti spagnoli

La ong Open Arms è bloccata nei porti spagnoli e non può tornare al lavoro per salvare i migranti che cercano di attraversare il Mediterraneo: la capitaneria di porto di Barcellona le vieta di salpare.
Dopo la terribile strage che si è verificata nelle acque al largo della Libia, con la morte di 117 persone tra cui due bambini e una giovane donna incinta, la ong torna a far sentire la sua voce su Twitter. “Perdere tempo significa perdere vite”, scrive Open Arms. “Mentre la nostra nave è bloccata in porto muoiono 8 persone ogni giorno nel Mediterraneo”.

Si fa sentire anche l’account Twitter italiano dell’organizzazione, che condividendo una foto dei suoi attivisti lancia un appello: “Lasciateci tornare in mare, quelle vite potevano essere salvate

Tags

Articoli correlati