Esteri

Nuovo caso nel Golfo Persico, dirottata una petroliera

ROMA, 03 AGO – A cinque giorni dall’attacco alla petroliera Mercer Street al largo della costa dell’Oman, in cui sono morti due marinai tra cui un britannico, un’altra petroliera è stata dirottata a 60 miglia dalla costa di Fujairah, negli Emirati Arabi. Secondo quanto riferiscono fonti della Sicurezza britannica citate dai media inglesi, un gruppo di 8-9 uomini armati è salito a bordo della Asphalt Princess battente bandiera panamense e ha preso in ostaggio l’equipaggio. Un “potenziale atto di pirateria” ha fatto sapere la Marina Gb mentre alcune fonti della sicurezza marittima britanniche – riportate dai media inglesi – hanno avanzato l’ipotesi che dietro il nuovo episodio nel Golfo Persico ci possano essere “forze sostenute dall’Iran”. Un sospetto subito rinviato al mittente dal ministero degli Esteri di Teheran che ha parlato di incidente “sospetto” e ha invitato a non creare una “falsa atmosfera” contro l’Iran. Assicurando di essere pronto “all’assistenza e al salvataggio nella regione”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati