Esteri

Nuova Zelanda, il Principe William incontra i familiari delle vittime di Christchurch

A margine della giornata Anzac Day dedicata al ricordo dei veterani di guerra

Il Principe William ha fatto tappa a Christchurch, in Nuova Zelanda, per incontrare familiari delle vittime e superstiti della strage anti islamica perpetrata il mese scorso (oltre 50 i morti). Il duca di Cambridge, secondo dopo il padre Carlo in linea di successione al trono britannico di Elisabetta II, si fermerà in tutto per due giorni.

Al suo arrivo si è esibito secondo costume in un tradizionale saluto maori naso contro naso, l’hongi: stavolta con la premier Jacinda Ardern. Poi ha partecipato a un rito di commemorazione dell’Anzac Day, la giornata dedicata al ricordo dei veterani e dei caduti australiani e neozelandesi della prima e della seconda guerra mondiale.

Prima di visitare la città, teatro del bagno di sangue di marzo per altri incontri, William ha visitato lo Starship Children’s Hospital di Auckland. Qui l’incontro con un bambina di 5 anni, Alen Alsati, rimasto ferito in uno degli attacchi contro le moschee di Christchurch. La bimba ha chiesto al Principe: “Ha una figlia?”. “Sì, si chiama Charlotte e ha la tua stessa età” ha risposto. La bambina si è svegliata dal coma questa settimana.

Tags

Articoli correlati