Esteri

Nucleare: Israele, accordo con Teheran imminente ma fragile

ROMA, 20 FEB – Israele anticipa un “imminente” accordo con l’Iran sul nucleare, ma avverte che è un’intesa “fragile”. Lo afferma il premier israeliano, Naftali Bennett. L’accordo del 2015 – sostiene Bennett – aveva una durata “di 10 anni, mentre adesso si parla di 2 anni e mezzo. Il che vuol dire che limitazioni al programma nucleare iraniano termineranno per la maggior parte nel 2025”. Secondo il premier, “se il mondo lo sottoscriverà senza spostare la scadenza si tratterà di una intesa che dà respiro solo per due anni e mezzo. Dopo di che l’Iran potrà sviluppare centrifughe avanzate senza limitazioni”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati