Esteri

Nucleare: Iran, nessuna pausa a Vienna, colloqui continuano

TEHERAN, 04 MAG – I colloqui di Vienna per rilanciare l’accordo sul nucleare del 2015 non sono in pausa ma continuano in altri modi. Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian, come riporta Mehr, sottolineando che lo scambio di messaggi scritti tra la Repubblica islamica e gli Usa va avanti con la mediazione del segretario generale del servizio di azione estera dell’Unione Europea Enrique Mora. “Puntiamo a un accordo forte e permanente e abbiamo chiesto agli americani di essere realistici” ha affermato Amirabdollahian ribadendo la richiesta dell’Iran per rimuovere sanzioni ad ogni livello e avere le necessarie garanzie a livello economico. I colloqui per rilanciare l’accordo sul nucleare, ripresi il 29 novembre nella capitale austriaca, sono in fase di stallo da marzo dopo un reciproco scambio d’accuse tra Washington e Teheran che si incolpano a vicenda di non essere in grado di prendere decisioni politiche. Recentemente l’Iran aveva avanzato una nuova richiesta relativa all’esclusione delle Guardie della rivoluzione dalla lista delle organizzazioni considerate terroristiche dagli Usa. La Repubblica islamica chiede anche garanzie affinché il prossimo governo americano non si ritiri dall’accordo sul programma nucleare iraniano come fece l’ex presidente Usa Donald Trump nel 2018. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati