Esteri

Mosca a Apple-Google, bloccare subito l’app di Navalny

MOSCA, 02 SET – L’autorità russa per le Telecomunicazioni (Roskomnadzor) ha chiesto a Google e Apple di limitare l’accesso all’applicazione della Fondazione anticorruzione (FBK), designata come agente straniero e organizzazione estremista, pena l’imposizione di multe multimilionarie. Un eventuale rifiuto sarà visto come “interferenza nel processo elettorale russo”. Il Roskomnadzor ha precisato a Interfax che l’applicazione nel mirino è quella chiamata “Navalny”. La richiesta della procura generale russa di limitare immediatamente l’accesso all’app “vuole impedire l’attività di una risorsa informativa che viene utilizzata per attività estremiste”. “L’inazione è una violazione delle leggi russe punibile come un reato amministrativo (articolo 13.41 del codice russo dei reati amministrativi), che può anche essere visto come un atto di interferenza di queste aziende americane nel processo elettorale nella Federazione Russa”, si legge nella nota. L’articolo 13.41 del codice russo dei reati amministrativi prevede che la “violazione della procedura per la restrizione dell’accesso alle risorse informative, coerente con la legislazione della Federazione Russa”, è punibile con una multa iniziale fino a 4 milioni di rubli (circa 46mila euro). Secondo Roskomnadzor, la richiesta della procura generale russa di limitare immediatamente l’accesso all’applicazione “ha lo scopo di impedire l’attività di una risorsa d’informazione che viene utilizzata per attività estremiste ed escludere qualsiasi tipo di assistenza di Apple e Google alle organizzazioni bollate come estremiste e vietate nel territorio russo”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati