EsteriPrimo Piano

Molestie, Harvey Weinstein patteggia con un accordo da 44 milioni

Il risarcimento andrà alle donne che lo hanno accusato, ai creditori e agli ex dipendenti

Accusato di molestie sessuali, il produttore cinematografico Harvey Weinstein ha raggiunto con il procuratore generale di New York un accordo da 44 milioni di dollari per risolvere l’azione legale intentata nei suoi confronti da alcune donne. Lo riporta il Wall Street Journal.

In base all’intesa, circa 30 milioni di dollari andrebbero ripartiti tra alcune accusatrici, creditori dell’ex studio di produzione cinematografica di Weinstein ed ex dipendenti. Il resto della somma sono spese legali per il pool di avvocati che difende l’ex re di Hollywood.

Non faranno parte del patteggiamento con le vittime, invece, le accuse di rilevanza penale di cui si occupa un tribunale di New York: denunce di stupri da parte di due donne, per fatti avvenuti nel 2006 e nel 2013.

Tags

Articoli correlati