EsteriIntrattenimento

Molestie, guai per Woody Allen. Editori rifiutano di pubblicare sue memorie

Anche Amazon ha rotto l'accordo con il noto regista per quattro nuovi film

Woody Allen travolto dall’effetto #MeToo, il movimento nato dopo lo scandalo legato alle molestie subite dalle principali dive di Hollywood. Il noto regista infatti, dopo che Amazon ha rotto l’accordo con lui per quattro nuovi film, si è visto rifiutare la pubblicazione delle sue memorie da parte dei maggiori editori. Lo rende noto il “New York Times”, citando i dirigenti di quattro grandi case editrici. Il clima di tensione generatosi intorno ad Allen scaturisce dal riaffiorare delle accuse di molestie alla figlia Dylan Farrow, risalenti a tre decenni fa. Le accuse sono state rispedite al mittente, lasciando però più di un dubbio ad addetti ai lavori e fans.I rappresentanti delle case editrici hanno spiegato che sarebbe commercialmente rischioso pubblicare le sue memorie nell’attuale clima.

Tags

Articoli correlati