Esteri

Minneapolis:dimostranti davanti a casa agente che ha sparato

NEW YORK, 14 APR – Un gruppo di manifestanti si e’ riunito per protestare anche davanti alla casa di Kim Potter, l’ex agente che ha ucciso il 20enne afroamericano Daunte Wright a Brooklyn Center, un sobborgo di Minneapolis. L’abitazione, come spiega il Wall Street Journal, si trova a Chaplin, un centro vicino: le forze dell’ordine avevano gia’ eretto barriere di cemento e recinzioni metalliche per proteggere la casa, con alcuni agenti di pattuglia a sorvegliare, e Potter per precauzione se ne era gia’ andata. L’ex agente 48enne dovra’ affrontare accuse penali secondo i media locali, e i capi di imputazione potrebbero essere resi noti gia’ oggi. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati