Esteri

Michel, ‘siamo pronti a fare di più per fermare Putin’

BRUXELLES, 23 MAR – “Siamo pronti a fare di più per fermare questa macchina da guerra di Putin”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervenendo in plenaria al Parlamento europeo. “Stiamo agendo contro il Cremlino con i nostri partner internazionali. Abbiamo imposto delle sanzioni pesantissime come mai prima, colpendo il sistema finanziario, paralizzando settori economici chiave e colpendo i sostenitori del regime, congelando le riserve straniere della Russia”, ha ricordato Michel, sottolineando che “le multinazionali stanno fuggendo” dal Paese. “Il popolo ucraino sta lottando per la libertà e non li abbandoneremo, perché questo è un nostro dovere politico e morale. Loro combattono solo per se stessi, ma stanno lottando per i nostri valori comuni, per i nostri principi”, ha affermato Michel. “Questa guerra deve finire. I nostri amici ucraini chiedono anche un altro aiuto, che è un aiuto politico, l’Ucraina fa parte della nostra famiglia europea e noi sosteniamo la scelta europea dell’Ucraina. Il suo diritto è di scegliere il proprio destino – ha aggiunto Michel – Abbiamo deciso di rafforzare subito i nostri legami, approfondire le nostre partnership e di sostenere l’Ucraina nel seguire la sua via europea. Abbiamo proposto di lanciare un fondo di solidarietà”. E ci sarà “una conferenza dei donatori internazionale per dare sostegno all’Ucraina, per le sue necessità immediate per aiutare a ricostruire un’Ucraina libera e democratica”: “Affronteremo questo tema domani al G7 e al Consiglio europeo”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati