Esteri

Media,principe Carlo accettò donazioni da famiglia Bin Laden

ROMA, 31 LUG – Nel 2013 il principe Carlo ha accettato un milione di sterline di una donazione per il suo fondo caritatevole dalla famiglia a cui apparteneva anche Osama bin Laden, il capo terrorista fondatore di Al Qaida, ucciso in un blitz Usa in Pakistan due anni prima. Lo scrive il Sunday Times, ripreso anche da altri media britannici, secondo cui il generoso donatore era Bakr bin Laden, patriarca della ricca famiglia saudita, insieme al fratello Shafiq, entrambi fratellastri di Osama. Secondo il domenicale del Times, Carlo ebbe un incontro con Bakr, oggi 76/enne, presso la sua residenza londinese, la Clarence House. Nell’articolo del Times non c’è alcuna insinuazione di rapporti con il terrorismo dei due fratelli Bin Laden o di azioni illegali o irregolari. Bakr e Shafiq sono legati all’ex capo di Al Qaida dal padre comune Mohammed bin Awad bin Laden, miliardario saudita di origini yemenite. Da parte sua Clarence House contesta le circostanze dell’incontro del Principe di Galles, affermando che la decisione di accettare donazioni a favore della Prince of Wales’s Charitable Fund (Pwcf) è stata presa solo da agenti fiduciari. Sir Ian Cheshire, presidente della fondazione, precisa in una nota, citata dal Guardian: “La donazione dello Sheikh Bakr bin Laden è stata esaminata con attenzione dai fiduciari della Pwcf” e che “sono stati condotti accertamenti di due diligence, reperendo informazioni da una vasta gamma di fonti, incluso il governo”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati